lug

UniTux

Pubblicato un nuovo aggiornamento del "Manuale Operativo per la Community", scaricabile da questa pagina. In questa occasione è stata introdotta una intera nuova sezione con spunti e suggerimenti su come avviare un nuovo Linux Users Group, con attenzione particolare alla realtà universitaria.

La storia del software libero è infatti strettamente legata al mondo accademico: Richard Stallman (laureato in Fisica) iniziò la sua battaglia per i diritti digitali sui terminali del celebre MIT, Linus Torvalds (laureato in Informatica) presentò il kernel Linux come tesi del suo master, e più in generale tantissimi sono coloro che hanno iniziato ad usare ed apprezzare Linux proprio all'interno della propria facoltà. Oggi però tale contesto, per sua natura popolato da ragazzi e ragazze motivati e desiderosi di nuovi spunti, è invaso ed assediato dai vendor di tecnologie proprietarie, che attirano ed assorbono risorse e competenze al fine di arricchire di applicazioni i propri rispettivi ecosistemi chiusi (e le casse delle proprie rispettive società d'oltreoceano).

Con questa integrazione al "Manuale Operativo" confidiamo di ispirare i giovani delle università italiane affinché instaurino "presìdi linuxari" all'interno delle facoltà (scientifiche, ma non solo!), e si facciano promotori sia delle tecnologie opensource che dei valori di condivisione e collaborazione propri del software libero, tornando ad occupare le aule con corsi, incontri, iniziative divulgative e formative parallele all'offerta accademica, e possano coinvolgere studenti, professori e tecnici.

Per assistenza e supporto in fase di creazione di un nuovo gruppo operativo locale, universitario o meno, iscriviti ad Italian Linux Society o più semplicemente mandaci una mail all'indirizzo ils-cd@linux.it.

Assistenza Tecnica: Dove, Come e Quando

Nel corso dello scorso mese è stata condotta presso i Linux Users Groups una mappatura di quelli che chiamiamo "sportelli di assistenza", ovvero le attività stabili e periodiche - a cadenza settimanale, bisettimanale o mensile - di supporto, sia tecnico che informativo, svolte nelle diverse città. Tali incontri, essendo appunto ricorrenti e dunque di facile reperibilità ed accesso, offrono degli ottimi punti di riferimento locali per coloro che cercano un aiuto per installare Linux sul proprio PC, risolvere specifici problemi, o più semplicemente per avere consigli e confrontarsi faccia a faccia con altri appassionati.

Sono stati al momento individuate 10 iniziative di tal fatta, prontamente evidenziate nel Calendario Eventi della LugMap con degli appositi marker per renderle quanto più visibili ed evidenti al pubblico di passaggio.

Tali esperienze sono anche state esposte sul portale delle Competenze Digitali dell'Agenzia per l'Italia Digitale, per valorizzarle e dargli il risalto che meritano. Del resto è soprattutto grazie ad attività di questo genere, costanti e puntuali, che si possono far accrescere non solo le competenze ma la stessa consapevolezza digitale dei cittadini.

Confidiamo che il numero di tali iniziative cresca nel tempo, e che altri Users Groups vogliano almeno sperimentare questa modalità operativa. Al fine di potenziare la presenza della comunità sul territorio, ed offrire utili momenti di incontro atti a coinvolgere un numero sempre maggiore di persone. Quel che serve è una sede (non necessariamente dedicata, anzi meglio ancora se si trova spazio presso un locale pubblico), un minimo di attrezzatura per far fronte alle richieste più disparate (chiavette USB e CD avviabili con distribuzioni GNU/Linux a 32 e 64 bit, ed un set di cacciaviti per eventuali piccoli interventi hardware), qualche volontario (più si è e meglio si possono organizzare turni per non gravare troppo su ogni singola persona), un poco di pazienza ed un pizzico di entusiasmo.

Quattro Anni di Attività

Quattro anni fa, a luglio del 2011, abbiamo iniziato a tenere traccia delle attività pro-linuxare svolte in Italia da parte dei LUG e segnalate sui rispettivi siti (aggregati su Planet LUG), pubblicandole sul Calendario Eventi e dandone notifica, provincia per provincia, agli iscritti alla newsletter ILS.

In tale intervallo di tempo più di 1200 eventi sono stati intercettati, in ogni regione e di ogni tipo, di natura a volte tecnica e a volte divulgativa: corsi, incontri occasionali, serate a tema, cene e pizzate, banchetti informativi...

Per celebrare i quattro anni di questa iniziativa è stato realizzato un piccolo video che riassume in due minuti come si sono distribuite nello spazio e nel tempo tali attività, utili ed anzi indispensabili per far conoscere il software libero ad un numero sempre crescente di persone e per coinvolgere nuovi volontari - sia nella propaganda che nello sviluppo.

Grazie a tutti i gruppi e a tutte le associazioni che ogni giorno operano nelle rispettive città per promuovere i valori della consapevolezza digitale!

Distribuzioni Geografiche

Sono stati pubblicati sulla LugMap un paio di grafici, destinati a mettere in evidenza la distribuzione geografica dei Linux Users Groups e degli appassionati all'argomento nel nostro Paese (estrapolando quest'ultima informazione dagli iscritti alla newsletter ILS che hanno specificato la propria provincia di interesse). Queste mappe risultano essere, oltre che curiose da vedere, anche utili per individuare le zone in cui una maggiore presenza di promozione e sostegno "linuxaro" sarebbe più utile ed efficace.

Tra le provincie col peggior rapporto numero di persone / numero di LUG (ovvero: dove il numero di interessati è molto più grande del numero di gruppi di interesse) troviamo Palermo, Roma, Modena, Cagliari e Bologna. E tra quelle con un elevato numero di curiosi ma senza nessun LUG è impossibile non citare Barletta, Frosinone, Cuneo, Campobasso ed Enna. Queste aree si presentano come terreni fertili per la nascita di nuovi gruppi di promozione, specialmente nei centri di provincia più distanti dai rispettivi capoluoghi, che sappiano coinvolgere in primis coloro che già sono sul territorio e conoscono il tema, svolgere attività più o meno periodiche, entrare nelle scuole e negli uffici pubblici, e promuovere il software libero in tutte le forme e su tutti i canali.

A coloro che vogliano cimentarsi con la costituzione di un nuovo LUG consigliamo di sfogliare il "Manuale Operativo per la Community", e ricordiamo il LUG Radar e l'opportunità di avere supporto istituzionale da ILS.

Il Nuovo Planet LUG

Da tempo immemore Italian Linux Society ospita un "planet", un aggregatore delle news provenienti dai siti dei Linux Users Groups italiani. Oggi ne è stato pubblicato un restyle, rinnovato nella grafica - resa coerente con gli altri siti del network ILS - ma soprattutto nel meccanismo di aggiornamento, che lo rende connesso ai contenuti della LugMap e dunque sempre autonomamente allineato per riflettere lo stato attuale della rete dei gruppi di supporto linuxaro.

Tra le altre cose, da questo costante flusso di news vengono estrapolate le segnalazioni degli eventi che finiscono poi nel Calendario Eventi (e conseguentemente notificati agli iscritti alla newsletter).

Per fruire del nuovo Planet LUG è possibile consultare la homepage, o sottoscrivere il feed Atom con il proprio reader preferito. Per gli entusiasti di Twitter, inoltre, ricordiamo la lista "News dai LUG", che raccoglie tutti gli account di microblogging dei LUG italici.

Un modo alternativo per essere sempre informati di quel che accade nella nostra comunità!

Tags: 

Pagine

Subscribe to RSS - lug