DidatticaAperta

Didattica Aperta 2014

Il 29 novembre, presso il Dipartimento di Informatica dell'Università di Torino, si terrà l'edizione 2014 di Didattica Aperta, annuale convegno itinerante sullo stato dell'arte del software libero nella scuola.

Immancabile uno spazio dedicato alla comunità WiiLDOS, la più grande ed attiva in Italia su questo tema, ma quest'anno in programma si trovano anche riferimenti a CoderDojo (il gruppo internazionale che organizza workshop di programmazione di base per bambini) ed al Movimento Maker, che lentamente ma inarrestabilmente sta invadendo il mondo della didattica con stampanti 3D ed elettronica opensource.

Un breve intervento sarà rivolto anche a "La Libera Scuola", la risposta di Italian Linux Society all'appello del Ministero per l'Istruzione per raccogliere spunti e considerazioni sulla scuola italiana, ed al ruolo che la community linuxara nel suo insieme ha sull'innovazione nella didattica.

Sono invitati a partecipare in primis gli insegnanti che vorrebbero saperne di più sulle opportunità del software libero a scuola, ma anche studenti e genitori che vorrebbero contribuire a sostenere questa scelta.

Didattica Aperta 2013

Italian Linux Society e' lieta di supportare l'edizione 2013 di Didattica Aperta, annuale conferenza sul software libero a scuola che quest'anno si terra' sabato 16 novembre a Ivrea (TO).

La manifestazione di quest'anno presenta un ampio programma con tutti i protagonisti della didattica libera e condivisa del nostro Paese: tra gli altri il progetto WiiLDOS (che, oltre ad una sempre maggiormente popolare distribuzione GNU/Linux per la scuola, aggrega una delle piu' grandi comunita' di docenti freesoftware in Italia), i referenti di Porte Aperte sul Web (grande opera di supporto e sviluppo di strumenti online, rigorosamente opensource, per le scuole), e gli interventi di Renzo Davoli e Norberto Patrignani, professori di alto profilo ben noti al pubblico anche oltre i confini dell'universo Linux.

Come sempre l'evento cerca di fare il punto sul rapporto tra tecnologia ed insegnamento, evidenziando come il software ed i contenuti liberi non siano solo strumenti educativi ma essi stessi stimolo alla partecipazione, alla collaborazione, allo scambio, alla creativita'. Un appuntamento importante per andare oltre una visione superficiale ed incompleta dell'innovazione della scuola, fatta di tablet e LIM da continuare ad usare per la fruizione passiva dei materiali, e per rimettere in discussione i fondamenti stessi della didattica, che dalla tecnologia dovrebbe essere potenziata anziche' vincolata.

Appuntamento dunque ad Ivrea, sabato 16 novembre. Invitati soprattutto gli insegnanti, e tutti coloro che desiderano capire (e costruire) una nuova scuola per i nostri giovani.

Subscribe to RSS - DidatticaAperta