LugRadar

Distribuzioni Geografiche

Sono stati pubblicati sulla LugMap un paio di grafici, destinati a mettere in evidenza la distribuzione geografica dei Linux Users Groups e degli appassionati all'argomento nel nostro Paese (estrapolando quest'ultima informazione dagli iscritti alla newsletter ILS che hanno specificato la propria provincia di interesse). Queste mappe risultano essere, oltre che curiose da vedere, anche utili per individuare le zone in cui una maggiore presenza di promozione e sostegno "linuxaro" sarebbe più utile ed efficace.

Tra le provincie col peggior rapporto numero di persone / numero di LUG (ovvero: dove il numero di interessati è molto più grande del numero di gruppi di interesse) troviamo Palermo, Roma, Modena, Cagliari e Bologna. E tra quelle con un elevato numero di curiosi ma senza nessun LUG è impossibile non citare Barletta, Frosinone, Cuneo, Campobasso ed Enna. Queste aree si presentano come terreni fertili per la nascita di nuovi gruppi di promozione, specialmente nei centri di provincia più distanti dai rispettivi capoluoghi, che sappiano coinvolgere in primis coloro che già sono sul territorio e conoscono il tema, svolgere attività più o meno periodiche, entrare nelle scuole e negli uffici pubblici, e promuovere il software libero in tutte le forme e su tutti i canali.

A coloro che vogliano cimentarsi con la costituzione di un nuovo LUG consigliamo di sfogliare il "Manuale Operativo per la Community", e ricordiamo il LUG Radar e l'opportunità di avere supporto istituzionale da ILS.

LugMap alla Riscossa

La LugMap, l'indice dei Linux Users Groups distribuiti sul territorio italiano, e' certamente uno dei servizi piu' utili e popolari mantenuti da Italian Linux Society: ogni giorno riceve decine di visite, il widget web arricchisce svariati siti di militanti e simpatizzanti linuxari sull'Internet, e la base di dati - pubblicati in formato rigorosamente libero e aperto - viene regolarmente usata in modi inattesi e creativi come ad esempio nella app Android.

Per questi motivi essa e' costantemente tenuta aggiornata, per rispecchiare gli incredibilmente frequenti cambiamenti nella "linuxsfera" del nostro Paese, ed e' oggetto di periodiche modifiche e estensioni. Tra cui quelle che annunciamo oggi.

In primis, dopo un lungo periodo di sperimentazione e' stata finalmente integrata la mappa georeferenziata dei LUG, strumento che amplifica l'utilita' dell'indice rendendo ancora piu' semplice individuare a colpo d'occhio il gruppo di appassionati piu' vicino a casa da contattare per ricevere informazioni, supporto, e per partecipare alle relative attivita' (o magari proporne di nuove).

In secundis, e' stato reso disponibile l'inedito LugRadar. Nato dalla volonta' di facilitare l'instaurazione di nuovi LUG ed associazioni affini sul territorio, lo strumento permette agli entusiasti residenti in una stessa zona di "intercettarsi" reciprocamente, conoscersi, e - ci auguriamo - decidere di fondare un nuovo nucleo operativo. Perche' per quanto gli Users Groups gia' siano assai numerosi essi non bastano mai, e sempre piu' spesso e' richiesta una presenza fisica di riferimento sia per scopi divulgativi che per la sensibilizzazione in particolare di scuole ed istituzioni. Naturalmente ricordiamo il supporto che Italian Linux Society puo' dare a coloro che vogliono intraprendere questa avventura: il Manuale Operativo fornisce una panoramica dei servizi messi a disposizione di tutti - associati e non -, e siamo sempre disponibili ad accogliere richieste di delucidazioni.

Subscribe to RSS - LugRadar