Digital Champions

PDF Readers: Dillo al Champion!

Ancora troppo spesso sui siti delle pubbliche amministrazioni i documenti PDF pubblicati sono accompagnati da un esplicito invito all'utilizzo di una ben precisa applicazione per la loro consultazione, proprietaria e non sempre così aderente allo stesso standard PDF, facendo implicita pubblicità ad una singola azienda ed ignorando il resto del mercato (e soprattutto le alternative libere). Basta una rapida ricerca applicata sul sito di un qualsiasi comune (qui un esempio per quello di Roma) per individuare centinaia di riferimenti, o peggio ancora files nominalmente in formato PDF ma formattati con uno schema fuori standard e pertanto non interoperabile.

Risulta dunque necessario rinnovare e diramare l'invito originariamente promosso dalla campagna PDFReaders.org, in corso già da qualche tempo in tutta Europa per opera di Free Software Foundation Europe, atto a sollecitare le amministrazioni a rimuovere tali inopportuni e sconvenienti inviti, dannosi per la libera scelta e la libera concorrenza, ed adottare formati realmente standard e fruibili da tutti i cittadini.

Per far questo vogliamo, col vostro aiuto, chiedere nuovamente il coinvolgimento dei Digital Champions - gli "ambasciatori digitali" incaricati di consigliare, guidare e supportare gli enti pubblici nel loro percorso di digitalizzazione - sfruttando la piattaforma "Dillo al Champion!", con la quale si può facilmente individuare il rappresentante più vicino e contattarlo mandandogli un messaggio su Twitter.

Segnalate, sollecitate e divulgate: per leggere i documenti PDF non esiste una sola applicazione!

Document Freedom Day: Dillo al Champion!

Mercoledi 25 marzo è il Document Freedom Day, giornata internazionale dedicata ai formati digitali aperti e a tutto ciò che da essi consegue: interoperabilità, accessibilità, e libertà dal monopolio di specifici vendor. Temi da portare all'attenzione, in primis, delle pubbliche amministrazioni, tantopiù adesso che emerge preponderante il problema dello scambio di dati tra diversi enti che usano diverse piattaforme software.

Con l'obiettivo di portare l'argomento appunto all'attenzione delle amministrazioni, soprattutto quelle locali, Italian Linux Society e LibreItalia - l'associazione italiana di promozione a LibreOffice, che naturalmente del sostegno ai formati aperti fa la propria bandiera - chiamano all'appello i Digital Champions, gli "ambasciatori digitali" reclutati da Riccardo Luna per consigliare, guidare e supportare gli enti pubblici nel loro percorso di digitalizzazione. E chiedono a tutti di fare altrettanto, sfruttando la nuova piattaforma "Dillo al Champion!", con la quale si può facilmente individuare il rappresentante più vicino e contattarlo mandandogli un messaggio su Twitter.

Gli strumenti per passare progressivamente ad una ampia adozione di formati liberi, documentati e trasparenti non mancano, ed i motivi - tecnici ed economici - abbondano. Quel che spesso manca è la volontà politica di farlo, e sta a noi sollecitare i diretti interessati.

Subscribe to RSS - Digital Champions