Europa

#PublicCode

Nelle scorse settimane Free Software Foundation Europe ha pubblicato una lettera aperta in cui si invitano le pubbliche amministrazioni di tutta Europa a pubblicare il codice delle applicazioni che vengono da loro commissionate e pagate coi soldi dei contribuenti, per favorire il riuso - ed il relativo risparmio economico - e la trasparenza delle istituzioni.

La campagna include un ottimo video divulgativo che spiega le motivazioni che dovrebbero spingere le amministrazioni ad adottare software libero ed opensource, nonché una raccolta firme cui vi invitiamo ad aderire per sostenere l'iniziativa.

Ricordiamo in questa occasione l'analogo appello "Comune From Scratch" lanciato a giugno da Italian Linux Society, con cui si offre supporto tecnico e legale per le amministrazioni che vogliono pubblicare il codice delle proprie applicazioni ma vorrebbero capirne di più in merito a licenze libere e strumenti per il modello di sviluppo opensource.

European Software Freedom Policy Meeting 2017

Anche quest'anno, sulla scia del primo incontro del 2016 e con l'occasione del FOSDEM 2017, venerdi 3 febbraio si è svolto a Bruxelles l'European Software Freedom Policy Meeting, organizzato da Free Software Foundation Europe e Open Forum Europe con l'intento di aggiornare reciprocamente le diverse realtà operative nel Vecchio Continente sul fronte delle libertà digitali. Naturalmente Italian Linux Society non ha mancato di partecipare anche in questa occasione.

All'ordine del giorno i prossimi sviluppi dell'iniziativa EU-FOSSA - con la quale la Commissione Europea finanzia attività di auditing su progetti opensource -, il FOSS Contribution Policy Template - documento rivolto a formalizzare la partecipazione delle amministrazioni statali a progetti di sviluppo -, e una discussione sul monitoraggio del rispetto dei principi di apertura e trasparenza digitale da parte dei diversi Paesi comunitari.

Come in ogni meeting che si rispetti un ruolo determinante hanno avuto anche le pause caffé, sfruttate per scambiare due chiacchere con altri promotori del software libero ed opensource, avere una più chiara idea di cosa succede negli altri Paesi, e raccogliere pareri sulle prossime iniziative da portare qui in Italia.

Tags: 

European Software Freedom Policy Meeting

Venerdi 29 gennaio, approfittando della concentrazione di operatori freesoftware a Bruxelles in occasione del FOSDEM 2016, si è svolto un incontro tra i rappresentanti delle maggiori associazioni nazionali attive in Europa dedite al sostegno ed alla promozione del software libero. E, naturalmente, Italian Linux Society non poteva mancare.

L'"European Software Freedom Policy Meeting" è stato organizzato da Free Software Foundation Europe e Open Forum Europe con lo scopo di favorire la reciproca conoscenza dei soggetti presenti nel Vecchio Continente, per sapere chi c'è e cosa fa, avere una panoramica collettiva dei rispettivi obiettivi, metodi, progetti, problemi ed aspettative, e stimolare l'avvio di una discussione comune estesa al di là dei confini nazionali.

Questo primo incontro è stato dedicato soprattutto alle presentazioni, ma nel breve periodo verrà instaurato un canale di comunicazione permanente tra le parti e, nel prossimo futuro, saranno allestiti altri incontri di carattere maggiormente operativo.

In virtù anche di iniziative come il "Linux Presentation Day" introdotto pochi giorni fa, la comunità filo-linuxara di tutta Europa si sta progressivamente muovendo verso una maggiore collaborazione e partecipazione. Il 2016 inizia in modo decisamente positivo!

Tags: 
Subscribe to RSS - Europa