La Libera Scuola: Aggiornamento

Matematica C3 Algebra 1

Un mese fa è stata annunciata "La Libera Scuola", iniziativa di risposta alla quasi-omonima consultazione pubblica indetta dal Ministero dell'Istruzione per raccogliere proposte e spunti per migliorare e perfezionare il sistema didattico del nostro Paese.

Sui social network la campagna sembra aver avuto un discreto successo e a decine sono stati i "tweets" destinati al Presidente del Consiglio Matteo Renzi ed alla Ministra Stefania Giannini, al punto da sorprendere anche il team che segue appunto la community Twitter del MIUR. D'altra parte le nostre cinque proposte, riportate nel portale de "La Buona Scuola" (uno, due, tre, quattro e cinque), hanno ricevuto un gran numero di preferenze e risultano tra le più votate nelle rispettive categorie.

Nel frattempo Wikimedia Italia - referente per l'edizione italiana di Wikipedia, utilissima risorsa enumerata tra le principali su cui è possibile costruire una scuola libera - ha espresso vicinanza e sostegno all'iniziativa, estendendo la portata ed il peso della campagna di sensibilizzazione, e ci sono state recapitate 50 copie stampate di Matematica C3 Algebra 1, il primo (e forse il più conosciuto) volume della collana C3, costituita da libri per la didattica disponibili in licenza Creative Commons e dunque scaricabili gratuitamente, stampabili a basso costo, modificabili e personalizzabili secondo le esigenze del caso. Queste copie sono destinate a coloro che vogliono presentarle, materialmente e concretamente, presso gli uffici scolastici locali o gli assessorati comunali o regionali; la prima è stata portata al tavolo della Commissione "Scuola Digitale" del Comune di Torino, suscitando grande interesse e curiosità da parte dei dirigenti presenti. Chi fosse interessato a riceverne una gratuitamente può candidarsi scrivendo all'indirizzo direttore@linux.it.

Ringraziamo tutti coloro che hanno sostenuto l'iniziativa sinora, e vi invitiamo a continuare a farlo: la consultazione "La Buona Scuola" si chiude il 15 novembre, e fino ad allora è necessario ribadire l'importanza (tecnica, strategica, didattica ed economica) del software e dei contenuti liberi nella scuola.

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.